Associazione Ivan Bonfanti

il sito web dell'associazione Ivan Bonfanti

BANDO DI CONCORSO DEL PREMIO GIORNALISTICO “Ivan Bonfanti” 2023

A quindici anni dalla sua scomparsa, l’associazione “Ivan Bonfanti” e l’Associazione Stampa Romana promuovono la XIV edizione del premio giornalistico in memoria di Ivan Bonfanti, giornalista e inviato di guerra mancato nel luglio 2008 a soli 37 anni.

Il bando include inoltre un premio patrocinato dall’Enpa (Ente nazionale protezione animali), dedicato ai lavori giornalistici che abbiano come tematica il benessere e i diritti degli animali.

Bonfanti amava il giornalismo sul campo. Lontano dalla scrivania e dalle comodità dell’ufficio, ha scritto intensi reportage da Gerusalemme, Gaza, Ramallah, Kabul, Romania, Macedonia, Egitto. Coltivava la passione per il Medio Oriente, l’ambientalismo, gli animali. Sognava un giornalismo libero dalla faziosità e dalla ideologia. Ha promosso la prima rubrica interamente animalista mai apparsa su un quotidiano nazionale, Liberazione animale. Per chi volesse conoscerlo meglio, consultare il sito www.associazioneivanbonfanti.org.

Il premio ha periodicità annuale. La giuria incaricata di valutare i materiali sarà composta dal segretario in carica di Stampa Romana, Ugo Tramballi (inviato de Il Sole 24ore), Antonio Talia (Radio24), Simonetta Cossu (giornalista), Alessandro Mantovani (Il Fatto quotidiano), Andrea Fabozzi (il Manifesto), Giulia Belardelli (Huffington Post), Asher Salah (docente all’Università Bezalel e alla Hebrew University di Gerusalemme), Andrea Milluzzi (La7), Daniele Zaccaria (Il Dubbio), Luigi Sandri (ex direttore Confronti), Stefano Bocconetti (giornalista), Martino Mazzonis (giornalista), Michele Gualano (Enpa)

I vincitori saranno premiati a Roma. La data verrà comunicata alla chiusura del bando.

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE AL PREMIO GIORNALISTICO

Art. 1 – Il premio giornalistico “Ivan Bonfanti” nasce per valorizzare giovani giornalisti professionisti, pubblicisti ed emergenti under 40. Il concorso vuole premiare servizi giornalistici che abbiano raccontato (attraverso quotidiani, periodici, testate giornalistiche on-line) conflitti internazionali, processi di pace, sviluppo sostenibile, incontro tra i popoli, ambientalismo e la convivenza tra esseri umani e animali. Gli articoli dovranno essere scritti ed eventualmente (ma non necessariamente) multimediali. Non verranno presi in considerazione servizi esclusivamente video, radiofonici o fotografici.

Art. 2 –  Il concorso prevede due premi: il primo (4000 euro) da assegnare a giornalisti che stiano lavorando o collaborando presso una testata.

Il secondo premio Enpa (1500 euro) ai servizi giornalistici dedicati a raccontare il benessere e i diritti degli animali in Italia e all’estero.

Uno stesso servizio giornalistico appartenente alla categoria dei giornalisti professionisti può, a giudizio della giuria, aggiudicarsi anche il premio Enpa e dunque ricevere due premi.

Art. 3 – La segreteria del premio è costituita presso l’Associazione Stampa Romana, piazza della Torretta 36, 00136 Roma.

Art. 4 – La partecipazione è riservata a giornalisti professionisti, pubblicisti, free lance e praticanti, che non abbiamo ancora compiuto 40 anni al 1° gennaio 2023.

Art. 5 – Possono essere presentati reportage e inchieste pubblicati non prima di 12 mesi dalla data di scadenza del bando (per questa edizione, dunque, non prima del 30 marzo 2022). Ogni partecipante può presentare un solo lavoro.

Art. 6 – La domanda di partecipazione deve pervenire via mail entro e non oltre la mezzanotte del 30 marzo 2023 alla segreteria di Stampa Romana (segreteria@stamparomana.it) con la seguente dicitura: “Premio giornalistico Ivan Bonfanti”. Una copia telematica del materiale, unita alla domanda di partecipazione, deve pervenire OBBLIGATORIAMENTE entro lo stesso giorno e alla stessa ora all’indirizzo associazioneivanbonfanti@gmail.com.

Non saranno ammesse le domande pervenute oltre il termine sopra indicato.

Nel caso in cui il reportage sia realizzato da più persone (fotografi inclusi), la domanda di partecipazione dovrà recare le generalità ed essere sottoscritta da tutti gli autori.

Art. 7 – Nella domanda di partecipazione, l’autore/autrice dovrà allegare:

generalità (nome, cognome, data di nascita, luogo di residenza, recapiti telefonici, e-mail, codice fiscale)

curriculum vitae

scansione/foto di un documento valido (carta di identità, passaporto, patente di guida)

nome della testata, indirizzo e numero telefonico di questa, data di pubblicazione dell’articolo presentato.

autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del D.L. 196/2003 per gli adempimenti connessi al premio.

Non occorrerà indicare per quale premio giornalistico il pezzo candidato concorre: automaticamente tutti concorrono anche per il premio Enpa, se l’argomento rientra nella tematica della salvaguardia e della protezione degli animali.

Art. 8 – E’ inteso che il concorrente con la sua partecipazione autorizza l’organizzazione del premio a riprodurre e diffondere su qualunque supporto testo e immagini dell’articolo candidato, nelle pubblicazioni, nel materiale informativo e sul sito internet del premio stesso, salva ovviamente la citazione degli autori degli articoli utilizzati.

Art. 9 – Ogni autore è personalmente responsabile dei contenuti delle opere inviate. La partecipazione al premio implica la completa accettazione di questo regolamento e il sollevamento dell’organizzazione da qualsiasi responsabilità.

Art. 10 – Le decisioni della giuria saranno motivate e insindacabili presso qualsiasi organo pubblico o privato.

Mer, Gennaio 11 2023 » Premio giornalistico "Ivan Bonfanti"

Lascia un commento